4 Febbraio | Giornata Mondiale contro il Cancro 2014

4 Febbraio: Giornata Mondiale contro il Cancro 2014

I 4 miti che nel 2013 sono stati portati all’attenzione dall’Unione Internazionale contro il Cancro:

MITO 01: NON C’E’ BISOGNO DI PARLARE DI CANCRO

Verità: anche se parlare di cancro può essere un argomento difficile, soprattutto in alcune culture e ambienti, affrontare apertamente la malattia può portare risultati migliori a livello individuale, collettivo e politico. Se voi o qualcuno che conosci ha il cancro.

• Per la maggior parte delle persone, una diagnosi di cancro è un evento che cambia la vita e provoca shock, paura, rabbia, tristezza, solitudine o ansia. Parlare di cancro con la famiglia, i parenti, gli amici e i colleghi potrebbe contribuire ad alleviare questi sentimenti, eppure molte persone lo trovano complicato.
• In molti ambienti, il cancro rimane un argomento tabù e le persone affette da questa malattia sono colpiti da questo stigma e sono oggetto di discriminazione. Questo atteggiamento a volte blocca le persone, impedendo loro di richiedere le cure mediche necessaire.
• La percezione negativa che del cancro da parte dell’opinione pubblica, può impedire un dibattito pubblico informato e perpetuare paura e disinformazione che ostacolano la sensibilizzazione della società sull’importanza della prevenzione e dello screening precoce. Parlare di cancro e mettere in discussione la disinformazione diventano quindi strumenti fondamentali per la lotta contro le barriere culturali.
• Anche nelle comunità più aperte, il livello di conoscenza di questa malattia e la volontà di parlarne con la famiglia e gli amici possono essere bassi.
• Ci sono campagne di sensibilizzazione che sfidano i tabù e la vergogna che circondano alcuni tipi di cancro che colpiscono gli uomini (cancro della prostata, testicolare e del colon-retto).

Messaggio di Promozione Mondiale:
Parlare di cancro può aiutare a sfidare certe credenze, atteggiamenti e comportamenti negativi che perpetuano miti, generano paura e lo stigma e impediscono alle persone di cercare un aiuto presso medici e ospedali per diagnosticare tempestivamente la malattia e il trattamento più adatto.
I governi, le comunità, i datori di lavoro e i media hanno un ruolo fondamentale nel contribuire a cambiare la percezione della società rispetto al cancro, al fine di creare una cultura in grado di garantire benessere fisico e mentale ai sopravviventi oncologici e ai loro caregivers e aiutare le persone ad accedere a programmi di qualità per la prevenzione e la cura della malattia.

• Il cancro rappresenta una grande sfida per lo sviluppo delle società, perché rallenta il progresso economico e sociale in tutto il mondo. Entro il 2030, i paesi in via di sviluppo saranno i più colpiti da casi di tumore con 21,4 milioni di casi stimati all’anno. Tuttavia, vi è ancora una volontà politica limitata per includere il controllo di questa malattia in un quadro di sviluppo globale.
• L’enorme rischio che rappresenta il cancro per la crescita e lo sviluppo dell’economia non è ancora riconosciuto, nonostante vi siano prove circa il fatto che questo rischio possa essere gestito in modo efficace e che gli investimenti nella sanità potrebbero essere redditizi.
• Si stima che i costi della malattia raggiungeranno 458 miliardi dollari l’anno nel 2030 .
• L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) prevede che un pacchetto di strategie efficaci di base per il trattamento dei fattori di rischio comuni per il cancro (l’uso di tabacco e consumo nocivo di alcol, dieta non sana e inattività fisica) costerebbero solo 2 mila milioni di dollari ogni anno.
Investire nella prevenzione e nella diagnosi precoce conviene di più che affrontare poi le conseguenze.

MITO 02: IL CANCRO NON DA’ NE’ SEGNALI NE’ SINTOMI

Fatto: Per molte tipologie di tumori ci sono segnali di avvertimento e sintomi e i vantaggi della diagnosi precoce sono indiscutibili.

RICONOSCERE i segnali e sintomi

E’ importante che ogni persona, gli operatori sanitari e i responsabili politici siano sensibilizzati e siano in grado di riconoscere i segnali della malattia e i sintomi (sempre che questo sia possibile).
• E’ vero che i primi segnali e i sintomi di molti tipi di tumore a volte si ignorano ma per molti di loro, compreso il tumore della mammella, del collo dell’utero, della pelle, del cavo orale, del colon-retto e alcuni pediatrici, i benefici della diagnosi precoce sono indiscutibili.
• La consapevolezza è il primo passo verso la diagnosi precoce e risultati migliori. Mentre per altri tipi di tumore per i quali i tassi di sopravvivenza sono inferiori, come ovaie e pancreas, non abbiamo segnali di allarme precoci, per cui i ricercatori di tutto il mondo stanno studiando se vi siano modi innovativi per migliorare la diagnosi precoce e lo sviluppo di test che offrano una diagnosi precoce anche di questi tumori.

MITO 03: COL CANCRO NON C’E’ NULLA DA FARE

Verità: Si può fare molto a livello individuale, collettivo e politico e con le strategie corrette sarebbe possibile prevenire un terzo dei tumori più comuni.

PROMUOVERE STILI DI VITA SANI

Le condizioni e gli stili di vita e di lavoro delle persone influenzano la loro salute e la loro qualità di vita.
• Politiche e programmi globali, regionali e nazionali che promuovono stili di vita sani sono essenziali per ridurre il tumore causato da fattori quali l’uso nocivo di alcol, una dieta inadeguata e la mancanza di attività fisica.
• Il fattore di rischio più comune, il consumo di tabacco è legato al 71% di tutte le morti per tumore al polmone e rappresenta almeno il 22% di tutte le morti per cancro. Sulla base delle tendenze attuali, si stima che il consumo di tabacco sarà nocivo per circa un miliardo di persone nel XXI secolo.
• L’alcol è un altro noto fattore di rischio ed è strettamente legato al rischio di tumore della bocca, della faringe, della laringe, dell’esofago, del colon e della mammella e può aumentare il rischio di tumore del fegato e del colon nelle donne.
• Sovrappeso e obesità stanno aumentando sempre più in tutto il mondo ad un ritmo allarmante, in particolare tra bambini e adolescenti. Inoltre, l’alta percentuale di persone in sovrappeso vive in ambienti con scarse risorse (due terzi del mondo), e questo è fonte di preoccupazione. Sovrappeso e obesità sono strettamente correlati ad un aumentato di rischio per il tumore del colon, della mammella, dell’utero, del pancreas, dell’esofago, del rene e della cistifellea.
• L’aumento dei tassi di obesità porta a tassi di cancro elevato, a meno che non si seguano politiche e si adottino misure volte a migliorare la dieta e livelli di attività fisica dei cittadini.

MITO 04: NON DIRITTO A RICEVERE CURE CON IL CANCRO

Verità: tutte le persone hanno diritto all’accesso di trattamenti e di servizi di cura e di trattamenti per ridurre la sofferenza.

L’accesso alla Sanità per il cancro è una questione di giustizia sociale. C’è una disparità nel campo dei tumori tra paesi sviluppati e quelli sviluppo.

• I pazienti che vivono in paesi a basso reddito la cui tipologia di tumore potrebbe essere curabile nei paesi sviluppati spesso soffrono senza alcun motivo e muoiono per mancanza di consapevolezza, do risorse e di possibilità di accesso a servizi e di qualità relativo cancro .
• Le disparità di genere esistenti nel campo del potere risorse e la cultura , e il livello di investimenti inadeguati Limiti di assistenza sanitaria primaria l’accesso delle donne a paesi a basso reddito ai servizi essenziali cancro, per esempio , programmi di prevenzione del cancro e diagnosi precoce .
• Oltre il 85% delle 275.000 donne che muoiono ogni anno risultato di cancro cervicale è per i paesi sviluppo .
• Ogni anno , più del 70 % dei 160.000 nuovi casi cancro infantile diagnosticati in tutto il mondo mancanza accesso al trattamento efficace . Il risultato è un indice sopravvivenza di circa il 10 % in alcuni paesi basso e medio reddito rispetto al 90 % stimato in alcuni paesi ad alto reddito .
• le popolazioni povere e vulnerabili non possono permettersi farmaci e trattamenti costosi per il cancro , per Spesso , il paziente deve pagare di tasca , spingendo il famiglie nella povertà

Messaggio Promotion World
Il cancro non è solo una problema di salute: cavi implicazioni di vasta portata dal punto di vista sociale, e diritti economici esseri umani, ed è una barriera importante per ottenere sviluppo inclusivo ed equo.
La disuguaglianza è in crescita più gravi; fattori sociali e ambientale e doppio mostre di carico malattia in molti paesi reddito basso e medio rimanere bloccato paesi più poveri in condizioni di povertà cronica e minacciano economie nazionali.

www.worldcancerday.org/cancer-myths

Lascia un Commento

Aggiungi immagini al commento cliccando qui. Le immagini devono essere caricate su un proprio account Flikr Picasa o su un sito della scuola o istituto.